Giovanni Mantovani speech + PPT (CEO Veronafiere)

RELAZIONE DIRETTORE GENERALE
Dott. Giovanni Mantovani

Carissimi tutti,

Come già sottolineato dal Presidente Dott. Ettore Riello, obiettivo di Veronafiere è poter offrire a tutti i clienti quei prodotti che maggiormente soddisfano le loro aspettative e necessità attraverso un sistema di innovazione e miglioramento continuo.

Con il nuovo progetto, che va a inserirsi tra le proposte di Vinitaly 2012, denominato Opera Wine, prosegue la nostra offerta innovativa, con lo scopo di dare sempre più visibilità all'eccellenza dei vini italiani, che rappresentano la testa di ponte per tutto il settore per la conquista del mercato internazionale.

Prima di spiegare nei particolari l'Evento vorrei introdurre con poche parole "OperaWine", e cosa rappresenti per Veronafiere.

Opera Wine è un sistema innovativo e integrato di azioni promozionali e formative, volte a valorizzare le caratteristiche intrinseche e distintive dei vini italiani, offrendo agli operatori specializzati di tutto il mondo la possibilità di conoscerli e apprezzarli, incontrando produttori e prodotti nel loro Paese di origine, immersi nel contesto culturale da cui traggono la loro identità, fatto di storia, cibo, arte e tradizioni.

Come strategia per raggiungere tale obiettivo, OperaWine svilupperà una serie di eventi internazionali esclusivi legati al vino, cibo, arte e cultura italiani verso il target di riferimento: operatori internazionali, giornalisti, sommelier, wine educators e appassionati di vino ma di alto profilo.

Eventi che avranno anche lo scopo di stimolare gli operatori stranieri a visitare direttamente i territori di produzione e ad incontrare i produttori dei più importanti vini italiani per poterne apprezzare al meglio il valore e i contenuti.

Infatti oltre al Grand Tasting "Finest italian wines: 100 great Producers", in programma il 24 marzo a Verona presso il Palazzo della Ragione, saranno in calendario anche due appuntamenti educational riservati ai produttori italiani e dedicati ai mercati chiave (obiettivo) per il vino italiano: USA e Cina.

Passiamo ora alla descrizione dell'Evento e di come lo abbiamo immaginato.

Innanzitutto la collaborazione con Wine Spectator, è stata una scelta naturale, è attualmente la rivista internazionale leader nel mondo del vino. Le sue pubblicazioni diventano punto di riferimento della comunità del vino nel mondo.

Non solo: Wine Spectator ha 3 milioni di lettori ed effettua ogni anno 15 mila recensioni di vini prodotti in tutto il mondo. La valutazione di ogni vino, accompagnata da una approfondita nota di degustazione, diventa «la» valutazione . E poi – come ha anticipato il Presidente Riello- , sappiamo quanto sia importante per i produttori italiani il mercato statunitense.

DIAPOSITIVA 1
Poter ospitare a Verona alcuni dei più importanti operatori del settore e professionisti nel mondo del vino il 24 marzo, giorno dell'evento che precede le giornate di Vinitaly, è una grande opportunità. Il Gran Tasting sarà una vetrina importante di promozione dei prodotti italiani e in special modo della nostra cultura del vino.
I 100 produttori presenti esprimeranno così un'anteprima di quello che il patrimonio italiano e Vinitaly che lo rappresenta, può offrire.

DIAPOSITIVA 2 - PALAZZO DELLA RAGIONE, NEL CUORE DI VERONA
Come potete notare il Palazzo della Ragione, è nel cuore di Verona. Un ambiente ricco di fascino e storia in un edificio del XII° secolo che ospitava la prima istituzione comunale Scaligera e ( per i numerosi ospiti stranieri ) fa parte della Verona Shakespeariana

DIAPOSITIVA 3 e 4 - FINEST ITALIAN WINES, 100 GREAT PRODUCE LAY OUT ESPOSITIVO
Per tale evento sarà occupato tutto il Palazzo cui si accederà dalla famosa "Scala della Ragione", ed ospiterà sia l'evento Gran Tasting ( il pomeriggio del 24 marzo ) sia i due Seminari di approfondimento ( la mattina stessa).

DIAPOSITIVA 5 - FINEST ITALIAN WINES, 100 GREAT PRODUCERS PROGETTI di ALLESTIMENTO
L'ambiente sarà quindi elegante e funzionale, la filosofia allestitiva è stata concepita per rendere omaggio ad un unico protagonista: il vino.

DIAPOSITIVA 6
Infine alcune informazioni di ordine puramente organizzativo.
FINEST ITALIAN WINES, 100 GREAT PRODUCERS
QUANDO - a Verona, sabato 24 marzo 2012,
DOVE - presso lo storico "Palazzo della Ragione"
COME - si svolgerà con la formula del Walk-Around Wine Tasting.

Durante il Gran Tasting è richiesta la presenza del proprietario o dell'enologo, o di persona da lui delegata dell'azienda, per versare il vino e rispondere alle domande durante l'evento.

ORARIO (vi saranno due sessioni distinte)

Nella prima : dalle ore 15.30 alle ore 17.30 l'evento accoglierà cinquecento operatori Top, invitati sia dalle aziende partecipanti (due ospiti per azienda), sia da Wine Spectator sia da Veronafiere/Vinitaly.

Nella seconda : dalle ore 18.00 alle ore 20.00 l'evento sarà aperto a cinquecento consumatori di vino provenienti da tutto il mondo, che potranno acquistare i biglietti.

La prevendita dei biglietti avverrà "on line" e sarà limitata alle prime n.500 richieste.

Prima di passare la parola a Bruce Sanderson di Wine Spectator, un breve promemoria sulla 46^ edizione di Vinitaly, il Salone dei vini e distillati più importante al mondo, che con le rassegne Sol, Agrifood Club ed Enolitech completano l'offerta di Veronafiere.

Ricordo infatti le nuove date con l'aperura della Fiera domenica 25 fino a mercoledì 28 marzo 2012, e i dati da record dell'ultima edizione con oltre 48.000 visitatori esteri (+3% sul 2010) da più di 110 Paesi. La top ten delle provenienze ha visto la Germania in testa, seguita da Stati Uniti e Canada, Regno Unito, Svizzera, Francia, Austria, Paesi dell'Est Europa con una forte presenza della Russia, Cina e Hong Kong e una buona tenuta degli operatori provenienti dal Giappone.

For further information, please contact: media@operawine.it - Phone: +39 045 8101447